Corso per Consulente in disagi da ipersensibilità

 

Cosa vuol dire essere ipersensibile:

tutti gli esseri sono sensibili, ovvero sono dotati di quel complesso sistema di sensi, con cui sperimentano il proprio percorso di vita ed fanno esperienza del mondo.

Ecco, sensibile vuol dire avere quel meraviglioso sistema sensoriale che permette di percepire e sperimentare la propria realtà fisica.

I soggetti ipersensensibili, sono coloro che hanno una sensibilità molto più accentuata, esasperata a volte, per cui subiscono esageratamente i fattori esterni, gli stimoli provenienti dal mondo, dalle relazioni, dagli altri esseri.

I soggetti ipersensibili interiorizzano più degli altri questi stimoli esteriori con conseguente inquietudine.

Essendo facilmente impressionabili, il loro equilibrio interiore è costantemente messo alla prova.

L'ipersensibilità porta quindi a reazioni emotive molto forti che possono tradursi in eccessivo languore, sconforto esagerato, senso di inferiorità, eccesso d'ira, sbalzi d'umore inaspettati...

I soggetti ipersensibili, si convincono di essere inadatti alla vita, addirittura di essere sbagliati! Spesso si sentono etichettati come "lunatici", oppure come "instabili", "disturbati" o peggio inaffidabili. Soffrono. Soffrono molto.

I soggetti ipersensensibili dimenticano che l'essere umano, non è mai un errore questi individui, proprio grazie alla loro amplificata sperimentazione del mondo sono attenti, premurosi, creativi e molto intelligenti.

Un buon percorso olistico di supporto a costoro serve a consapevolizzare tali risorse ed usarle nel modo più adeguato e più costruttivo possibile, imparando nel contempo a gestire le proprie energie in modo più equilibrato.

Un buon consulente, è quel professionista che segue singolarmente il soggetto supportandolo in un percorso di equilibrata crescita e consapevolezza di sè. Il professionista usa metodiche che vanno dall'ascolto, alla meditazione, dalla gestione dello stress emotivo a specifiche pratiche corporee, con annesse tecniche di pacificazione mentale e riequilibrio emozionale.

Programma di studio:

  • somatica organica e somatica emozionale (utili a focalizzare immediatamente il disagio di superficie)
  • linguaggio corporeo, espressività e repressione (utile ad individuare i disagi relazionali)
  • sistema emotivo-sensoriale (atto a scendere nel disagio profondo)
  • tecniche di ascolto guidato del soggetto ( metodo mirato per la consapevolezza del'assistito)
  • metodiche meditative auto-percettive (indispensabili per una equilibrata percezione della realtà)
  • Pratiche e tecniche corporee ( per alleviare immediatamente stress emotivo, ansia e panico)
  • Tecniche di equilibrio fisico-emotivo
  • Rieducazione all'emotività consapevole ( gestione e superamento di reazioni incontrollate quali ira, rabbia, pianto, compulsività, ....)

il corso prevede due fasi ben distinte

  • Torico: l'allievo dovrà conoscere perfettamente le nozioni basilari delle dinamiche fisico-emotive, emotivo-comportamentali, emotivo-sensoriali ed acquisire un linguaggio tecnico consono alla sua qualifica professionale studiando in tutta comodità a casa il materiale didattico fornito.
  • Pratico: l'allievo apprenderà 60 metodiche pratiche da applicare con i propri assistiti per un monte ore totale di 240 ore.

Coloro che possono e vogliono hanno facoltà di seguire un libero tirocinio in sede.

Il corso prevede un contributo totale di 1750,00 euro (compreso vitto ed alloggio per l'apprendimento in sede)

La frequenza è personalizzata in base alle esigenze dell'allievo ed alla distanza dalla sede.

Per i residenti in Puglia, la contribuzione è pari a:

- 150.00 euro quota iscrizione
- 170.00 euro quota mensile
- 150.00 euro per la certificazione rilasciata a seguito verifica finale.

Inizio gennaio 2019 termine luglio 2019
frequenza 3 giorni a settimana dalle 9/00 alle 12/30
comune Barletta

Per qualunque info invitiamo a contattarci al n. 3806988895 la segreteria è preposta a dare ogni tipo di informazione aggiuntiva.